26 | 05 | 2018
NON RIMARRA' NULLA DELL'ITALIA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2013-11-04

 

 Mentre la politica continua .......   

Alfano & B. + ONBalilla                         

Mentre la politica continua a dare buona prova di se, Berlusconi gioca a tre carte (Forza Italia – PDL – Forza Italia di nuovo) mentre pensa alla grazia per non essere più un pregiudicato e medita di far cadere il Governo se Napolitano non gliela darà, Alfano sfoglia la margherita per decidere cosa fare da grande ed invoca le primarie, Bondi si scandalizza per le posizioni di Alfano, Fitto studia da Delfino di Silvio, il PD gioca anch’esso a carte che in questo caso si chiamano Tessere e cerca di risolvere i tanti problemi sorti in tutta Italia nei congressi di Circolo a causa della moltiplicazione dei pani (iscritti) legata alle interferenze di chi vuole dall’alto preservare il proprio potere, Monti abbandona la Presidenza di Scelta Civica ma rimane nel Gruppo come separato in casa, Marino rinnova Roma con un tuffo nel passato (vedi foto allegata), la Cancellieri da prova di sensibilità ed umanità criticando al telefono l’operato dei giudici che hanno fatto arrestare parte della famiglia Ligresti, ecc., ecc., ecc., l’ISTAT comunica che le previsioni di crescita fatte dal “Governo delle Larghe Intese” (da ribattezzare delle Larghe Contrapposizioni) per il 2014 sono sbagliate per eccesso e prevede che la disoccupazione crescerà ancora.

Insomma di male in peggio e la politica non sembra prendere atto che le previsioni dell’ISTAT richiederebbero una modifica vera della Legge di Stabilità che tutti vorrebbero ritoccare ma secondo logiche … di bottega. Intanto all’estero l’immagine dell’Italia è sempre più appannata e la nostra situazione viene descritta in termini fallimentari: "non rimarrà nulla dell'Italia".

Questo è il titolo di un articolo di un professore (italiano, forse un cervello in fuga) della Landon School of Economics and Political Science , una delle più prestigiose Università del mondo.

E’ bene che il documento sia letto e meditato. Lo trovate in fondo a questo articolo.

Sono vent'anni che qualcuno ha diffuso ottimismo a buon mercato e in tanti hanno voluto crederci, chiudendo gli occhi, perché i sogni sono sogni, ma siamo finiti nelle condizioni attuali.

Leggi tutto...
 
DATAGATE: DA SNOWDEN ALLA MERKEL PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2013-11-03

Un articolo di stampa di circa 50 anni fa  trattava delle varie agenzie per la sicurezza che gli USA avevano al tempo e precisava che una di queste agenzie (forse proprio l’NSA) aveva il compito di registrare tutto quello che era ascoltabile nell’etere e lo analizzava, anche le “scariche” prodotte dai fenomeni elettromagnetici naturali, per verificare che non fossero trasmissioni criptate. L’articolo affermava anche che in Italia la stazione di ascolto di questa agenzia era sulla costa pugliese dalle parti di Lecce.

Erano più o meno i tempi in cui veniva avviato il progetto “Echelon”, di cui si è saputo più o meno alla fine degli anni 90. Questo progetto, noto anche con il nome di “Cinque occhi”, aveva ed ha il preciso scopo di ascoltare ed intercettare tutto l’ascoltabile ed intercettabile.

Ne fanno parte tutti paesi anglofoni: USA e GB, che hanno promosso l’iniziativa, più Australia, Canada e Nuova Zelanda (sigla UKUSA).

 

Echelon - Collage foto

 

Nel 1986, quasi sicuramente grazie a Echelon allora ancora sconosciuto, lo spionaggio americano fu in grado di stabilire che il mandante dell’attentato perpetrato a Berlino nella discoteca “La belle”, nel quale morirono 3 persone (tra cui 2 militari USA) e rimasero ferite oltre 200 persone (tra cui più di 50 militari USA) era lo Stato Libico e questo portò ad attacchi aerei su Tripoli e Bengasi.

Lo sviluppo tecnologico nel settore delle comunicazioni ha raggiunto livelli impressionanti: cellulari, centinaia di satelliti in orbita, il GPS, Internet, trasmissioni con il laser, antenne di tutte le dimensioni e fogge per operare su tutte le frequenze possibili.

Se si entra in un fornito negozio di telecomunicazioni si trovano congegni di tutti i tipi anche per le intercettazioni “fai da te”, sistemi per bonificare locali da cimici e telecamere nascoste, ecc., ecc.. Su Internet si possono trovare programmi, gratuiti e a pagamento, per spiare cellulari.

Leggi tutto...
 
FOTO LA VIA MAESTRA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

 

FOTO DELLA MANIFESTAZIONE 

LA VIA MAESTRA

 

 

Bandiera W la Costituzione

 

 


 

 


 

 

 

Striscione comitati Friuli e Carnia

 

Dimostranti nonne

 

Leggi tutto...
 
LA VIA MAESTRA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2013-10-14

COSTITUZIONE:  LA  VIA  MAESTRA Bandiera W la Costituzione

UNA GRANDISSIMA MANIFESTAZIONE NON A DIFESA DI UN VECCHIO DOCUMENTO SUPERATO MA PER INIZIARE UN PERCORSO DI RINNOVAMENTO DELL'ITALIA ATTUANDO, APPLICANDO LA COSTITUZIONE CHE DOVRA' ANCHE ESSERE AGGIORNATA IN ALCUNI ASPETTI SECONDO LE REGOLE DI GARANZIA PREVISTE DALL'ARTICOLO 138 DELLA COSTITUZIONE STESSA, A TUTELA E GARANZIA DI TUTTI I CITTADINI.

DI SEGUITO TROVATE TUTTI GLI INTERVENTI PRONUNCIATI DAL PALCO, FOTO DELLA MANIFESTAZIONE.ED ANCHE UN DOCUMENTO STORICO CHE CI SEMBRA SI SPOSI BENE CON GLI INTERVENTI SI SABATO IN PIAZZA DEL POPOLO A ROMA: UNA LEZIONE SULLA COSTITUZIONI DI PIERO CALAMANDREI

 Logo della Manifestazione LA VIA MAESTRA   GLI INTERVENTI:

   Lorenza Carlassarre                  Don Luigi Ciotti                  Maurizio Landini            Stefano Rodotà                          Gustavo Zagrebelsky

 

   Andrea Alzetta                            Diana Armento                   Marco Bersani               

   Paola Brandolini                         Nicola Grigion                    Antonio Padellaro

   Edda  Pando Juarez                  Sandro Piano                     Salvatore Settis     

   Cecilia Strada                            Marco Travaglio                  Giovanni Valentini

                          

 DISCORSO SULLA COSTITUZIONE TENUTO A MILANO IL 26 GENNAIO 1955 DA PIERO CALAMANDREI

 
LA VIA MAESTRA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

 2013-10-08

logo 990 x 115 la via maestra

 

Sabato 12 ottobre: manifestazione nazionale a Roma

APPUNTAMENTO PER IL CORTEO IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA ALLE 14.00

APPUNTAMENTO PER GLI INTERVENTI DAL PALCO A PIAZZA DEL POPOLO ALLE 15.30

 

 

Saremo in piazza anche per i diritti dei migranti, per il lavoro e il reddito, per l'eguaglianza e la giustizia, per i beni comuni,

per l'ambiente e il territorio, per la cultura e l'istruzione, per la pace, per la salute, per i diritti civili e per la lotta alle mafie.

TU CHE FAI, VAI ALLA PARTITA ?

 

Manifestazione promossa da: 

Lorenza CARLASSARRE, Don Luigi CIOTTI, Maurizio LANDINI,

Stefano RODOTA', Gustavo ZAGREBELSKY

 

 

 

 

 
ROMA CAPITALE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2013-10-07

Logo INCIELOEINTERRA

NEL VORTICE DEBITORIO CAPITOLINO

di Pierluigi Sorti

Articolo ripreso dal blog  www.incieloeinterra.it

 

Succede davvero di tutto, in questo nostro Paese.  Specie in Roma Capitale che, distinguendosi da tutte le altre capitali del Globo, di tale dignità istituzionale (quella appunto di “Capitale”) ha scelto, incomprensibilmente, di fregiarsi ufficialmente.

E’ infatti accaduto, in data 3 ottobre, che si sia svolta in Campidoglio, per iniziativa del sindaco Marino, una riunione congiunta fra consiglieri comunali e parlamentari romani, di entrambi gli schieramenti politici, allo scopo di far fronte all’emergenza di un bilancio (da tempo) non lontano dal default.

Data l’evidenza del motivo, riportano i giornali, la riunione si è fatalmente tradotta in una richiesta bipartisan al Governo di assumersi l’onere di coprire un buco di 867 milioni e consentire la chiusura del bilancio entro fine anno.

 Leggi tutto

 

 
18 settembre 2013 - Appello ai sudditi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

 2013-09-23

 

 GLI UOMINI DEL DESTINO

 

Mussolini & Berlusconi
 

IN 70 ANNI NON È CAMBIATO NIENTE

 

Il populismo ha sempre gli stessi modelli: capi carismatici, misticismo, retorica e grandi promesse, buonismo, fanfaronate, machismo, la ricerca di nemici cui attribuire la colpa dei propri insuccessi (ieri le potenze demo-giudo-pluto-massoniche, oggi la Magistratura) e, soprattutto, nessun confronto, nessun contraddittorio: solo appelli, messaggi, proclami da parte del capo verso …..

 

I SUDDITI ! (non cittadini)

 

 

IN PASSATO È STATO CHIAMATO FASCISMO, ORA SI CHIAMA BERLUSCONISMO

 
 

 

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 2 di 14
Ti interessa la rubrica che stai visualizzando ora?
feed-image Sottoscrivi il feed
Ulti Clocks content
Petizioni Grecia
ITALIA150
ItaliaUnita150
150° UNITA': FINE CELEBRAZIONI
Benigni - Esegesi dell'Inno di Mameli
Benigni canta l'Inno di Mameli
150 anni di diritti
J.F. Kennedy - Discorso per i 100 anni dell'Unita d'Italia
150 anni: voglia di Unità, ma perché ? e su ché ?
Lettere di condannati a morte della Resistenza
Consigli Solidali