29 | 09 | 2016
condividiamo e pubblichiamo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2014-03-19

Marnetto

 Richiesta di revoca a Berlusconi del titolo di Cavaliere

Confermata la frode, confermata l'interdizione, sembra che finalmente questa vicenda di B abbia avuto una conclusione.

E invece manca ancora qualcosa: la revoca del titolo di Cavaliere del Lavoro.

E' intollerabile che un frodatore - sotto processo per altre gravi accuse di corruzione,  prostituzione minorile ed altro - possa ancora fregiarsi di questa onorificenza, che illustri Italiani hanno conseguito con merito.

Infatti, il primo requisito (lettere a) previsto per poterla concedere è:

"Aver ottenuto una specchiata condotta civile e sociale" (art. 3 della legge 194/1986).

Inoltre, è richiesto di

"Aver adempiuto agli obblighi tributari" (lett. c).

Infine, la stessa norma prevede (art.13) che

"Incorre nella perdita dell'onorificenza l'insignito che se ne renda indegno".

Pertanto, come cittadini, chiediamo  che si attivi al più presto la procedura di revoca a Berlusconi del titolo di "Cavaliere" per indegnità". 

Per eliminare un macroscopico abuso. E per restituire il giusto prestigio ad un titolo che cittadine e cittadini esemplari hanno ottenuto con il loro impegno e correttezza.

Massimo Marnetto

Libertà e Giustizia di Roma

                                                                            Norme sull'Ordine cavalleresco al merito del lavoro

 

 
12 marzo 2014: sarà una data storica ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2014-03-14

e se fosse la volta buona

 Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi mercoledì scorso ha presentato il suo progetto per l'Italia "La SVOLTA BUONA"

Non c'è dubbio che ci sono tante perplessità. Ma nelle circostanze date, potrebbero non esserci ?

... e se fosse  LA VOLTA BUONA ?

Di sfascisti che remano contro ce ne sono tanti.  TU STAI CON LORO ?             

          Berlusca con dito                grillo trombone                Salvini a cavallo                   

 GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI RENZI

 
PROSSIMI APPUNTAMENTI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

 

VENERDI' 14 MARZO ALLE ORE 17,00  rOMA, CAPITALE DELL'ANTIMAFIA

 Organizzato da

Logo LIBERA

 

 

 

 

Percorsi, progetti, strumenti per liberare Roma

dai CLAN

Casa Internazionale delle Donne - Via della Lungara  19, Roma

_____________________________________________________________________________________________

 

LUNEDI' 17 MARZO ALLE ORE 17,30

pARTECIPAZIONE, DAVVERO

 Organizzato da

CARTEINREGOLA

e Comunità Territoriale VII Municipio

SI PARLA MOLTO DI PARTECIPAZIONE, MA BEN POCHI SANNO VERAMENTE IN COSA CONSISTE

Circolo degli Artisti - Via Casilina Vecchia 42, Roma

 

 
il solito trombone PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

 2014-02-15

Grillo trombone 2 il solito trombone

Grande comunicatore, grande provocatore e dissacratore, grande populista, con una grande capacità di ridicolizzare gli avversari, ma anche dicendo tantissime cose vere, che la maggioranza degli italiani condivide, anche quelli che non lo hanno votato e non lo voterebbero mai, ha raggiunto un risultato eccezionale: in un sol colpo, la prima volta che si presentava alle elezioni con il Movimento 5 Stelle ha conquistato 163 posti in parlamento, 109 alla Camera e 54 al Senato.

Non lo ho votato, non riesco a condividere la sua violenza verbale, la sua ira distruttiva, ma su molte cose aveva ed ha ragione. Non mi sarei aspettato ad un anno da questa grande vittoria tutta sua, di doverlo chiamare TROMBONE. Ma ormai è solo un trombone che ripete con rabbia ed ira sempre maggiore lo stesso concetto: vaffanculo!

Vuole abbattere tutto, distruggere tutto, mandare a casa tutti quelli che per lui sono cadaveri senza saperlo. Insomma vuole una specie di ordalia purificatrice, una specie di olocausto generale per rinnovare l’Italia. Ed il prezzo di questa ordalia, se gli dovesse riuscire di realizzarla, chi lo pagherà ? Chi pagherà a caro prezzo il dover rincominciare tutto da capo? Chi pagherà l’eventuale uscita dall’Euro e dall’Europa ? Datevi da soli la risposta.

Ha trasformato i suoi parlamentari, senza esperienza, ma duri e puri, con i quali, nelle condizioni date, poteva mettere in riga qualsiasi governo, in barbari, in villani capaci solo di insultare, provocare, spintonare, occupare uffici e commissioni per bloccare i lavori del Parlamento.

Nessuno gli ha detto che la speranza del meglio uccide il bene!

Caro Grillo ormai i tuoi discorsi non sono più i discorsi di un rinnovatore. Per le parole ed i toni usati sono i discorsi di un eversore, sono diventati discorsi molto simili a quelli che sono echeggiati in Europa alcuni decenni fa con conseguenze e lutti inenarrabili.

 

CARO GRILLO, A FANCULO STAVOLTA TI CI MANDO IO     di Andrea Baio      Andrea Baio

        CARO GRILLO, SE SI TRATTA DI DONNE L'INSULTO E' PIU' FACILE     di Laura Puppato      Laura Puppato

 

 

 

 
Stupidità e Natura PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2014-02-07

 Gabbiano 2

 Uomini e gabbiani

                      di Andrea Masullo - Decresciamo Insieme

 

Nel bel romanzo di Richard Bach, che ha scaldato i cuori di tanti giovani dell’era ante Harry Potter, la voce più profonda dell’io che ci diceva di non rassegnarci al conformismo ma di cercare nuove strade, di dare il meglio di noi stessi, e che la vita non è solo sopravvivenza fra casa e lavoro ma bisogna osare, pensare e realizzare delle utopie, si materializzava in un gabbiano, “Il Gabbiano Jonathan Livingston”. L’autore, per rappresentare la vitalità più creativa dell’animo umano, non aveva trovato niente di meglio di questo splendido uccello, freccia bianca scagliata fra cielo e  mare. In epoca più recente Luis Sepulveda, nel suo romanzo “La gabbianella e il gatto”, fa di questo uccello, che vede tragicamente il suo candore imbrattato dal nero mortale del petrolio, la vittima emblematica dell’avidità umana, del consumismo che produce dolore e inquinamento.

Leggi tutto...
 
Berlusconi vuole la grazia PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
2013-11-24

Berlusconi e la dignità (?!)

 

Il pregiudicato Berlusconi ha dichiarato che per dignità non può chiedere la grazia al Presidente della Repubblica aggiungendo che tocca a Napolitano dargliela.

 

Berlusconi s'è addormitooo

 

Con questa dichiarazione Berlusconi dimostra chiaramente di non conoscere il significato della parola dignità e la confonde con l’arroganza, la supponenza, il disprezzo che trasudano dalla sua stessa richiesta.

Berlusconi s'è ringalluzitooo

Se conoscesse la parola dignità non avrebbe fatto e detto le infinite cose che lo hanno reso famoso nel mondo rendendolo ridicolo, un guitto senza pudore dai tanti nomignoli (venditore di tappeti, testa di asfalto, il cavaliere mascarato, berluscaz), e soprattutto ridicolizzando e rendendo poco credibile la nostra Italia.

Leggi tutto...
 
Truffa si - truffa no PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2013-11-21

 ATAC, Roma: continuum di operazioni falsarie o reato insussistente? Logo ATAC


Forse il destino ha voluto che Roma assumesse formalmente l'attributo di "Capitale" nel omento meno lusinghiero della sua rappresentatività del degrado dei comportamenti nazionali.
Pur stranamente non ancora deflagrata nel mondo mediatico nazionale  -  telegiornali e prime pagine dei giornali a grande tiratura - e nelle  prese di posizione dei Partiti - sfuggenti nelle loro dichiarazioni pubbliche  sul tema - emerge  infatti, con  gradualità e  nelle  pagini  interne o  locali,  la  notizia di un colossale  imbroglio,  reiteratosi  negli  anni e organizzato  nell'ambito  della  gestione  dell' ATAC, ( la società comunale che presiede ai trasporti pubblici della città).

Pare  dunque che nella  suddetta società sia stata attivata, con inizio  nei primi anni del millennio e protrattasi per un decennio, una parallela e clandestina fabbricazione e vendita di biglietti del trasporto pubblico per un ammontare annuo di una settantina di milioni di euro, Sebbene emersa in una indagine interna della società nel  biennio appena trascorso, la notizia sarebbe stata secretata per decisione  dei  vertici  della  società.  Risulterebbe  altresì  che l’operazione  falsaria, sia  stata  concepita a prevalente  beneficio (e presumibilmente con il consenso), delle forze politiche della città.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 14
Ti interessa la rubrica che stai visualizzando ora?
feed-image Sottoscrivi il feed
Ulti Clocks content
Petizioni Grecia
ITALIA150
ItaliaUnita150
150° UNITA': FINE CELEBRAZIONI
Benigni - Esegesi dell'Inno di Mameli
Benigni canta l'Inno di Mameli
150 anni di diritti
J.F. Kennedy - Discorso per i 100 anni dell'Unita d'Italia
150 anni: voglia di Unità, ma perché ? e su ché ?
Lettere di condannati a morte della Resistenza
Consigli Solidali